La cistoscopia "dolce"

La cistoscopia "dolce"

La Cistoscopia è un esame che permette l'osservazione diretta dell'uretra e della vescica.

Recentemente, il tradizionale strumento rigido è stato sostituito da uno strumento flessibile che presenta un calibro minore e maggiore adattabilità alle vie urinarie.

Il cistoscopio flessibile è inserito lentamente nelll'uretra (il canale che porta l'urina dalla vescica all'esterno del corpo) e spinto delicatamente fino alla vescica. La telecamera collegata al cistoscopio trasmette le immagini su un monitor. L'urologo esamina la superficie interna della vescica e dell'uretra, valutandone in tempo reale eventuali anomalie. In genere viene introdotto un liquido sterile nella vescica per migliorare la visione.

L'impiego di questo nuovo strumento, rende l'esame non più doloroso, soprattutto nell'uomo. Grazie alla sua flessibilità, il cistoscopio si adatta all'anatomia dell'uretra con le sue curve e quindi non è più l'uretra che si deve adattare alla rigidità del cistoscopio, come avviene col cistoscopio rigido. Questa evoluzione è di ausilio fondamentale per tutti i pazienti che devono sottoporsi a controlli cistoscopici più volte durante l'anno in seguito a terapia endoscopica conservativa per tumori della vescica. La cistoscopia flessibile consente inoltre di eseguire biopsie vescicali ambulatoriali, di realizzare diverse manovre (inserimento e rimozione di stents ureterali) in ambulatorio e senza necessità di anestesia.