LA FIMOSI: DIAGNOSI E INTERVENTO

LA FIMOSI: DIAGNOSI E INTERVENTO

16 febbraio 2017

Che cosa è

La fimosi è una condizione che comporta un restringimento dell’orifizio prepuziale. Il prepuzio, cioè la piega cutanea che copre parte del pene, non riesce a scoprirne autonomamente il glande, cioè l’estremità anteriore.

La fimosi si distingue ulteriormente in serrata e non serrata. Nel primo caso il restringimento è presente anche quando il pene non è eretto, e ciò può comportare difficoltà nell’urinare. Nel secondo caso il restringimento si manifesta solo in concomitanza con l’erezione.

 

Chi ne soffre

La fimosi è una condizione pressoché fisiologica nei bambini fino a 3 anni di età: se, anche dopo, un bambino continua ad avere il prepuzio chiuso è necessario consultare un urologo.

La fimosi acquisita può invece insorgere in qualunque momento dell’età adulta in conseguenza di alcune specifiche patologie.

 

I sintomi

La fimosi può causare una serie di sintomi urinari e genitali. Poiché in chi è affetto da fimosi l’urina tende a ristagnare dentro la sacca prepuziale, si è facilmente soggetti a infezioni delle basse vie urinarie. In generale, chi soffre di fimosi è più esposto alle malattie sessualmente trasmissibili. Nei casi peggiori perfino i rapporti sessuali diventano tanto dolorosi da risultare impossibili.

 

Le cause

La fimosi può essere presente sin dalla nascita, ma può comparire anche se si viene colpiti da infezioni batteriche che interessano il glande o il prepuzio; o, ancora, se l’igiene intima non è scrupolosa.

 

La diagnosi

L’urologo può diagnosticare la fimosi tramite la semplice osservazione del paziente.

 

La terapia

Se la fimosi viene diagnosticata in bambini molto piccoli, in età prescolare, si può tentare una cura con creme a base di cortisone per cercare di rendere più elastici i tessuti.

Se però il problema, che sia di natura congenita o acquisita, persiste o si rende evidente più tardi, bisogna ricorrere all’intervento chirurgico.

L’intervento di elezione è la circoncisione in anestesia locale, che prevede l’asportazione completa del prepuzio e risolve definitivamente la situazione. L’asportazione può anche essere effettuata in modo parziale.